Categorie

Lingua

event image

wine2wine • Auditorium wine2wine - Palaexpo Piano -1

martedì, 14 novembre 2023 14:00 14:45 (CET)

Ciao Massican: la rivoluzione del vitigno italiano in America (o California)

Descrizione

Il fascino che la cultura italiana esercita sugli americani deriva da un insieme di legami storici, culinari e artistici. La massiccia immigrazione italiana ha portato, negli Stati Uniti, la formazione di comunità radicate che celebrano ancora oggi il proprio ricco patrimonio. La cucina italiana, che pone al centro l’utilizzo di ingredienti freschi ed essenziali e la condivisione della tavola, risulta qui universalmente attrattiva, così come il lifestyle de “la dolce vita” che essa richiama. Attraverso i film, la letteratura, i viaggi e il suo mix di storia, cultura e bellezza naturale, l’Italia continua ad affascinare gli americani.
Il termine “Cal-Ital” si riferisce ai vini californiani ottenuti da vitigni italiani. Il termine, una scherzosa contrazione di “California” e “italiano”, è utilizzato anche per descrivere l’ondata di interesse per la coltivazione e la produzione di vini da vitigni italiani in California. L’espressione ha acquisito particolare popolarità negli ambienti vinicoli tra gli anni '90 e i primi 2000. Durante questo periodo, i viticoltori californiani hanno dedicato piccoli lotti alla sperimentazione con moltitudine di varietà d’uva: una varietà, il Pinot Grigio, ha però avuto la meglio.
Durante questa sessione, Dan Petroski parlerà del percorso dell’etichetta Massican - dalla sua nascita alla recente vendita (settembre 2023) a Gallo - e di come tale brand incarni lo spirito Cal-Ital.

Lingue evento: Italiano, English

Modalità di partecipazione: In presenza, con ticket wine2wine Business Forum 2023

Relatori

Speaker - Dan Petroski
Dan Petroski
Dan Petroski è nato e cresciuto a Brooklyn, NY: la sua spavalderia e il suo accento lo dimostrano. Dopo aver frequentato la Columbia University, dove ha giocato a football, Petroski è andato a lavorare per Time, Inc. Durante questo periodo ha conseguito un MBA alla NYU e ha avviato una promettente carriera nel mondo del magazine publishing. Una buona parte del suo incarico al Time era costituita dalla gestione dei clienti pubblicitari, il che ha comportato per lui una discreta attività di arruffianamento. È così che Dan ha imparato a conoscere il vino, scorrendo il proprio conto spese di pranzi e cene nei migliori ristoranti di Manhattan.
Quando il Wall Street Journal ha tentato di arruolarlo, Dan ha deciso di prendersi un momento di riflessione. È partito allora per trascorrere un anno in Sicilia, dove ha fatto uno stage a Valle dell’Acate. Sebbene l’intenzione di Dan fosse quella di tornare poi a New York per vendere vino, un invito alla vendemmia nel 2006 si è rivelato troppo bello per essere rifiutato: Dan ha quindi lascaito nuovamente la città, questa volta per dirigersi a ovest. Dopo la vendemmia, Petroski è stato assunto come Cellar Master, per poi ottenere il ruolo di enologo di Larkmead nel 2012. Petroski ha trascorso quasi 15 anni a Larkmead, consolidando il proprio status di enologo esperto di top-tier Cabernet della Napa Valley. Durante quello stesso periodo, Dan ha anche lanciato un brand di soli vini bianchi chiamato Massican, un’ode al Mediterraneo e al tempo da lui trascorso in Italia bevendo appunto vino bianco. La crescita e lo sviluppo di Massican per farlo diventare il più grande brand di vini bianchi della California è oggi il principale obiettivo di Dan.
L’approccio e la capacità di Petroski di creare vini diversi come il Cabernet Sauvignon e il Tocai Friulano gli sono valsi il riconoscimento di “Winemaker of the Year” del San Francisco Chronicle nel 2017 e di “Drinks Innovator of the Year” della rivista Food & Wine nel 2022.
Petroski è altresì un fervente comunicatore e sostenitore della formazione sulle sfide future che l’industria del vino deve affrontare nell’era del cambio climatico, per la quale si impegna a fondo: fa parte infatti del Consiglio di Amministrazione di Napa Valley Grapegrowers come Chair of the Industry Issues Committee, dove supervisiona tutto ciò che riguarda le politiche di utilizzo del territorio, il cambiamento climatico, i diritti sull’acqua, gli incendi boschivi, la regolamentazione dei pesticidi e altro ancora. Fa inoltre parte del Consiglio di Amministrazione di Napa Green, leader mondiale nella certificazione della viticoltura sostenibile.
Speaker - Mod. Juliana Colangelo IWA
Mod. Juliana Colangelo IWA
Juliana Colangelo è Vicepresidente di Colangelo & Partners (C&P), agenzia di comunicazione leader nel settore del vino e degli alcolici negli Stati Uniti. Juliana è entrata a far parte di C&P nel 2013 avendo già precedente esperienza nel settore degli eventi, dell’ospitalità e dello sviluppo di organizzazioni non-profit. Nel 2016 si è trasferita nella Bay Area e ha aperto la prima filiale di C&P: ha costituito e fatto crescere l’ufficio californiano dell’agenzia fino a mettere insieme un team di 15 persone impegnate a tempo pieno nella collaborazione con importanti aziende vinicole del calibro di Jackson Family Wines, Far Niente, Charles Krug Winery, Foley Family Wines, per citarne alcune. Juliana genera per l’agenzia un flusso di entrate di oltre tre milioni di dollari l’anno che rappresenta, in media, il 30% dell’attività complessiva di C&P.
Juliana è diventata una delle più dinamiche e influenti PR & marketing executive nel mondo del vino. Ha anche svolto il ruolo di mentore e di aggregatrice per le donne del settore, utilizzando la propria rete e la propria piattaforma per metterle in contatto con incarichi, stampa e opportunità. Il suo spirito imprenditoriale e la sua leadership sono ammirati da colleghi e clienti. È all’avanguardia nei cambiamenti del marketing e della comunicazione nel settore degli alcolici e lavora con passione con marchi sia nuovi che già affermati per attirare i giovani consumatori. Juliana è stata coinvolta da Forbes, Fortune e altre riviste per parlare di come l’industria del vino possa attrarre nuovi consumatori.
Molto portata per il multi-tasking, Juliana ha implementato con successo diverse nuove funzioni di project management durante il suo periodo di lavoro in C&P, dove - oltre a dirigere la sede californiana - gestisce un team di oltre 10 account. La sua spiccata attitudine per le attività di networking la rende particolarmente abile nel costruire relazioni con stampa, influencer, brand e partner.

Location

Auditorium wine2wine - Palaexpo Piano -1
Auditorium wine2wine - Palaexpo Piano -1