Categorie

Lingua

event image

wine2wine • Sala ITA - Italian Trade Agency - Palaexpo Piano -1

lunedì, 13 novembre 2023 17:00 17:45 (CET)

Il vino del vicino è sempre più zero

Descrizione

La sessione prenderà in analisi i dati, i numeri, le riflessioni e le novità riguardanti la categoria low alcohol/zero alcohol. L’analisi riguarderà l’effettivo momento di questa categoria, a cui seguiranno delle considerazioni di carattere generale e altre più specifiche. Il fenomeno è effettivamente in aumento, ma ci interrogheremo sulla sua durata e per quali categorie merceologiche sia applicabile. Abbiamo visto tutti un gran numero di prodotti zero/low alcohol immessi nel mercato, ma quali sono i volumi reali? Nella prima parte della sessione, Margherita Tovo parlerà delle tendenze a livello globale e delle occasioni di consumo che guidano lo sviluppo della categoria. Nello specifico, si analizzeranno i trend di un mercato rilevante come quello tedesco e di come un player come Rotkäppchen-Mumm abbia stabilito la propria presenza all’interno della categoria con l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia. Nella seconda parte della sessione, Tommaso Canella parlerà del suo primo approccio avuto con il mercato, italiano ed estero, riguardante un prodotto zero alcohol. In particolare, l’analisi terrà conto del presente e anche del futuro, cercando di capire e intercettare quelli che possono essere i cambiamenti prossimi della cultura del bere.

 



Lingue evento: Italiano, English

Modalità di partecipazione: In presenza, con ticket wine2wine Business Forum 2023

Relatori

Speaker - Tommaso Canella
Tommaso Canella
Tommaso Canella, 29 anni, rappresenta la terza generazione di Casa Vinicola Canella, fondata nel 1947. Entra in azienda nel 2017 e si occupa di comunicazione, marketing e mercati esteri. Nel 2023 entra a far parte del Consiglio direttivo di AGIVI, l’Associazione dei Giovani Imprenditori Vinicoli Italiani di Unione Italiana Vini, in qualità di Vicepresidente.
È il primo rappresentante della terza generazione ad entrare nella azienda di famiglia e si è da subito concentrato nella comunicazione, fisica e digitale, soprattutto legata al Bellini. Il Bellini di Canella è un aperitivo composto da tre parti di spumante brut ed una parte di pesche bianche. Viene imbottigliato per la prima volta nel 1988, e da sempre la famiglia ha avuto come obiettivo un orientamento km. 0 del prodotto. Il vino è di casa, essendo l’azienda produttrice di una ampia gamma di spumanti, ma anche le pesche sono particolarmente controllate: la famiglia produce infatti un 40% circa delle pesche utilizzate per la produzione del cocktail, mentre il restante 60% proviene da filiere controllate della vicina Romagna.
La sua sfida è quella di rendere attuale il classico aperitivo rosa in un momento storico in cui la categoria Ready-To-Drink sta cominciando ad assumere dimensioni importanti. In che modo? Sfruttando, in chiave moderna, quelli che da sempre sono stati i capisaldi del prodotto: la vicinanza con la splendida città di Venezia e, soprattutto, la materia prima di qualità.
Speaker - Margherita Tovo
Margherita Tovo

Margherita Tovo, Global Brand Manager di Doppio Passo (brand appartenente alla Joint Venture nata tra Rotkäppchen-Mumm ed il gruppo Argea), è responsabile della strategia internazionale del brand, con focus sul mercato tedesco, Paese nel quale il marchio si è affermato come leader di mercato. In precedenza, ha ricoperto il ruolo di Marketing Manager di Bertani, parte del gruppo "Angelini Wines & Estates”. Il suo esordio nel mondo del vino è avvenuto a Londra dove, lavorando per importatori come Hallgarten Wines e Berkmann Wine Cellars, si è occupata di marketing strategico per prestigiosi marchi italiani con l’obiettivo di rafforzare la loro presenza sul mercato inglese. Nel corso della sua carriera, Margherita ha ottenuto importanti risultati nella costruzione e nel consolidamento di brand, sviluppando solide relazioni e condividendo la cultura del vino italiano sul panorama internazionale.

Speaker - Mod. Marzia Varvaglione
Mod. Marzia Varvaglione

Marzia Varvaglione è nata a Taranto. Diplomata al Liceo Scientifico Battaglini, oltre agli studi, da giovane si dedica alla danza classica e pianoforte. Ma sarà il basket la sua vera passione: con costanza e disciplina, gioca per la squadra di Serie A della sua città, nonché in Eurolega. Consegue la laurea in Economia e Commercio all’Università Cattolica di Milano, proseguendo gli studi a Lugano, Losanna e Londra, dove si perfeziona in strategie per le imprese e il marketing. Instancabile nella propria formazione nel mondo del vino, studia per conseguire il titolo WSET Livello 3. Il suo inserimento nell’azienda di famiglia avviene nel 2013. La sfida sarà portare la Varvaglione 1921, che ancora si occupa principalmente di vino sfuso, ad ampliare i propri orizzonti con un piano di marketing che include il lancio di un packaging innovativo e accattivante e un’internazionalizzazione per condurre l’azienda a commercializzare il vino in tutto il mondo. Oggi, Varvaglione 1921 esporta 5 milioni di bottiglie in più di 70 Paesi. Marzia è da 10 anni al fianco di suo padre Cosimo alla guida della cantina, ed è la prima della quarta generazione ad entrare in azienda, presto raggiunta da suo fratello Angelo e da sua sorella Francesca. Creare valore, sviluppare nuovi prodotti e nuove strategie, consolidare il rapporto con i propri clienti e comunicare con uno stile innovativo sono i suoi obiettivi. I risultati non tardano ad arrivare: l’azienda ha conquistato importanti premi, punteggi e riconoscimenti dalle guide più conosciute a livello nazionale e internazionale come Wine Spectator, Gambero Rosso, Bibenda. Una menzione speciale va sempre all’aspetto del design e packaging, settore che, con l’input di Marzia, distingue la cantina, rendendola unica e identificabile; il premio RED DOT ne è una prova. Socia dell’Associazione Le Donne del Vino, Marzia Varvaglione viene eletta Presidente dell’AGIVI nel 2023. Continua a ricoprire un ruolo importante nella cantina di famiglia nonché sulla scena vitivinicola nazionale.

Location

Sala ITA - Italian Trade Agency - Palaexpo Piano -1
Sala ITA - Italian Trade Agency - Palaexpo Piano -1